RASSEGNA STAMPA

Pensioni, riforme lacrime e sangue per gli iscritti alle Casse autonome

Al momento nessuno sa «quanto» cambierà la previdenza dei professionisti dopo la riforma Monti-Fornero. Di sicuro i vertici delle casse del 509 privatizzate nel 1994 hanno intuito che nel 2012 o si aumenteranno di un bel po' i contributi agli iscritti per restare nel sistema retributivo (già ridimensionato negli ultimi anni ove presente).O si deciderà di passare completamente al metodo di calcolo delle pensioni di tipo contributivo. In ogni caso, per poter dimostrare un equilibrio di gestione a 50 anni fra entrate per contributi e uscite per prestazioni, i professionisti possono dimenticarsi la generosità che hanno conosciuto i colleghi andati in pensione anche solo un anno fa. Ci sarà tempo, grazie ad un emendamento al decreto legge mille proroghe, fino al 30 settembre 2012 per dimostrare ai ministeri vigilanti di avere le carte in regola. Ma al di là di una confusione di fondo sul da farsi da parte dei vertici degli enti, all'orizzonte lo scenario è quello di un cambio radicale per tutti.

Leggi tutto...

Informazioni aggiuntive