INTERVENTI

Sostegno e sviluppo della professione

Da giovedì 24 a domenica 27 ottobre 2013 si è tenuto a Palermo il XXII Congresso Nazionale Ordinario dell’A.I.G.A. – Associazione Italiana Giovani Avvocati, al termine del quale è stata eletta Presidente Nazionale l’Avv. Nicoletta Giorgi di Padova.
La Giorgi, che raccoglie il testimone dal palermitano Dario Greco, è il primo Presidente donna della storia dell'Associazione Italiana Giovani Avvocati e, dagli anni '90, il primo leader dell’Associazione che arriva da una città del nord.

Abbiamo incontrato l’Avv. Giorgi e le abbiamo posto alcune domande.

Presidente, quali obiettivi intende perseguire nel corso del suo mandato?
“L’Avvocatura italiana sta attraversando da tempo una sua crisi personale, precedente a quella che ha colpito l’intera società. Chi la rappresenta deve intervenire in modo efficace, per il sostegno e lo sviluppo della professione. La grave contrazione dei redditi della nostra categoria mina i principi di libertà, autonomia e indipendenza che sono le fondamenta della nostra professione, incidendo sulla qualità del servizio offerto al cittadino. L’AIGA è una delle associazioni maggiormente rappresentative dell’Avvocatura ed è nella sua essenza la difesa della fascia più giovane e numerosa della nostra categoria, quella in maggiore sofferenza”.
Gli interventi del Governo non hanno certo dato una mano…
“Anzi! Si è assistito ad un attacco crescente, da più fronti, nei confronti della categoria, vista come lobby tesa a salvaguardare i propri interessi e additata quale maggiore -se non unica- responsabile del proliferare dei processi e della loro durata. Eppure gli avvocati italiani versano ogni anno al Fisco oltre due miliardi di euro per la sola Irpef.Ciò nonostante, nemmeno il Ddl stabilità 2014 ha previsto una qualche forma di sostegno o di agevolazione a favore della categoria”.

Informazioni aggiuntive