INTERVENTI

Avviata la revisione contributiva

Con nota prot. 19106/2012 datata 10/02/2012, sono state inviate a circa 56.000 iscritti le informative di preaccertamento per gli omessi o ritardati versamenti relativi ai modd. 5/2007, 2008, 2009 e 2010.

Giunge così alla fase operativa il progetto di recuperi contributivi avviato dalla Cassa che consentirà all’Ente di riallineare tutte le operazioni di verifica e controllo, aggiornare gli estratti conto individuali, evitare rischi prescrizionali che potrebbero invalidare anni di iscrizione e, al termine della procedura prevista dal Regolamento, con ampia possibilità di contraddittorio con i diretti interessati, incassare crediti relativi ad anni precedenti stimabili in oltre 130 milioni di euro.
Il testo delle lettere inviate, con il dettaglio dei conteggi, permette a ciascun iscritto di conoscere analiticamente l’ammontare dei suoi debiti contributivi nei confronti della Cassa relativamente al quadriennio in oggetto, consentendogli di confrontare le risultanze della Cassa, con i documenti in proprio possesso.
Qualora l’iscritto riconosca il suo debito potrà effettuarne il versamento diretto, in oblazione, con sanzione ridotta di un terzo, (art. 13 nuovo Regolamento delle Sanzioni) entro il 30/04/2012, tramite Mav elettronico autoprodotto dal sito della Cassa.
In alternativa è possibile chiedere una rateazione, sino a un massimo di tre anni e per somme superiori ad € 2.000, perdendo, però, il beneficio della riduzione della sanzione.
Per contestare l’accertamento (per errori nell’acquisizione dei redditi e/o dei versamenti già eseguiti, sempre possibili anche se in percentuali modeste) occorrerà, invece, utilizzare l’apposito modulo allegato all’informativa, da inviare alla casella postale n. 174 aperta c/o l’ufficio postale “Cremona Centro”, Via Verdi, 1 – 26100 Cremona, allegando la documentazione necessaria.

Informazioni aggiuntive