PRIMO PIANO

La nuova disciplina in materia di prevenzione del riciclaggio e di finanziamento del terrorismo (D.lgs 25 maggio 2017, N. 90)

In estrema sintesi gli obblighi in capo al professionista riguardano:

  • l’identificazione del cliente e del c.d. “titolare effettivo”;

  • la conservazione dei dati relativi al cliente ed all’”operazione”;

  • l’adeguata verifica da effettuare sul cliente e sul titolare effettivo;

  • l’astensione dall’effettuare l’operazione in presenza di impossibilità di effettuare l’adeguata verifica del cliente o del titolare effettivo;

  • la segnalazione da effettuare all’Unità di Informazione Finanziaria (“UIF”) istituita presso la Banca di Italia, qualora l’Avvocato sappia, sospetti o abbia motivi ragionevoli per sospettare che siano in corso o che siano state compiute o tentate operazioni di riciclaggio o di finanziamento del terrorismo;

  • la formazione del personale e dei collaboratori;

  • la segnalazione al Ministero dell’Economia trasferimenti di denaro contante effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi per importi pari o superiori a 3.000,00 Euro;

  • l’adozione di presidi e procedure, adeguati alla natura e alla dimensione dello Studio, al fine di mitigare e gestire i rischi di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo.
    L’obbligo di identificazione scatta:

  • relativamente al cliente riguardo al quale la prestazione fornita abbia ad oggetto mezzi di pagamento, beni od utilità di valore superiore a 15.000,00 Euro o comporti la trasmissione o la movimentazione di mezzi di pagamento di importo pari e superiore a 15.000, 00 Euro, anche mediante più operazioni che appaiono tra loro collegate per realizzare un’operazione frazionata;

  • in presenza di operazioni finanziarie;

  • in presenza di operazioni di valore indeterminato o non determinabile;

  • nel caso di costituzione, gestione o amministrazione di società, enti, trust o strutture analoghe;

  • quando vi sono dubbi sulla veridicità o sull’adeguatezza dei dati ottenuti ai fini dell’identificazione di un cliente.

Informazioni aggiuntive