INTERVENTI

I Bandi 2016

Con l’entrata in vigore a partire dal 1/1/2016 del nuovo Regolamento dell’Assistenza, i bandi concorrono a far parte integrante del nuovo panorama assistenziale quali strumenti di realizzazione di nuovi modelli di welfare che trovano la loro collocazione nel sostegno all’avvocatura in relazione alle prestazioni previste per la famiglia, la salute e l’attività professionale.

In particolare, in attuazione della previsione regolamentare, nel corso del 2016, il Consiglio di Amministrazione ha indetto una serie di bandi di concorso, al fine di offrire interventi erogativi sia in favore degli iscritti che dei loro familiari nell’ambito della vita lavorativa e familiare attraverso i quali pervenire finanche a sviluppare e a stimolare la progettualità dell’avvocatura nella ricerca di soluzioni adeguate per il miglioramento della condizione economica della categoria In particolare, i primi bandi ad essere emanati dal Consiglio di Amministrazione, riguardavano, nell’ambito delle prestazioni a favore della famiglia, le borse di studio per i figli degli iscritti studenti universitari e gli orfani di iscritti titolari di pensione indiretta o reversibilità che hanno frequentato, per l’anno scolastico 2015/2016, la scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado o l’università. Sempre nell’ambito delle prestazioni a sostegno della famiglia sono stati indetti i bandi per erogazioni di provvidenze a sostegno della genitorialità per: a) gli iscritti con figli nati/adottati nel 2016 successivi al secondo; b) gli iscritti con figli nati/adottati/affidati nel 2016; c) gli iscritti genitori di un figlio studente iscritto per la prima volta al primo anno della scuola secondaria superiore nell’anno scolastico 2016/2017.

Informazioni aggiuntive