Split payment, nuovi confini

Modificato il perimetro dello split payment. Da ieri, 25 luglio 2017, il bacino dei soggetti rientranti nell' alveo delle amministrazioni pubbliche, ai fini del pagamento dell' Iva con il meccanismo speciale, coincide con quello dei destinatari della fattura elettronica obbligatoria introdotta dalla legge n. 244/2007. Il punto di riferimento per l' individuazione di questi soggetti, dunque, non è più l' elenco dei soggetti rientranti nel bilancio pubblico consolidato pubblicato annualmente dall' Istat, ma l' Indice delle pubbliche amministrazioni (www.indicepa.gov.it), con eccezione dei «gestori di pubblici servizi».

Questo l' effetto delle disposizioni contenute nel dm 13 luglio 2017, pubblicato nella G.U. n. 171 del 24 luglio, che a distanza di qualche settimana ha modificato il precedente decreto del 27 giugno 2017 per quanto concerne l' individuazione delle pubbliche amministrazioni ai fini dell' applicazione dello split payment. Di conseguenza, secondo le indicazioni fornite dal dipartimento delle finanze, rientrano nel perimetro del meccanismo speciale anche le aziende speciali (per le quali sussistevano dubbi, ora dissipati, invero, senza motivazioni particolari). Ma andiamo con ordine. La norma di legge. Secondo l' art. 17-ter del dpr n. 633/72, come modificato dal dl n. 50/2017 con effetto dalle operazioni per le quali è emessa fattura a partire dal 1° luglio 2017, il meccanismo dello split payment si applica alle cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate nei confronti di: 1. amministrazioni pubbliche, come definite dall' art. 1, comma 2, della legge n. 196/2009; 2. società controllate ex art. 2359 c.c., n. 1 e 2 (di diritto o di fatto), direttamente dalla presidenza del consiglio dei ministri e dai ministeri; 3. società controllate ex art. 2359 c.c., n. 1, direttamente da regioni, province, città metropolitane, comuni, unioni di comuni; 4. società controllate ex art. 2359 c.c., n. 1, direttamente o indirettamente, dalle società di cui ai precedenti punti; 5. società quotate inserite nell' indice Ftse Mib. Individuazione delle amministrazioni pubbliche.